Mediazione

comprimi

Tariffario Mediazione

TAB.1 (Spese avvio)

VALORE LITE

FACOLTATIVA

OBBLIGATORIA/DEMANDATA

sino a € 1.000,00#

€ 40,00 + iva = 48,80

€ 32,00 + iva = 39,04

da € 1.000,01# sino a € 50.000,00#

€ 75,00 + iva = 91,50

€ 60,00 + iva = 73,20

superiore a € 50.000,00# o INDETERMINATO

€ 110,00 + iva = 134,20

€ 88,00 + iva = 107,36

 

TAB.2 (Spese Med.1°inc.)

VALORE LITE

FACOLTATIVA

OBBLIGATORIA/DEMANDATA

sino a € 1.000,00#

o INDETERMINABILE BASSO

€ 60,00 + iva = 73,20

€ 48,00 + iva = 58,56

da € 1.000,01# sino a € 50.000,00# o INDETERMINABILE MEDIO

€ 120,00 + iva = 146,40

€ 96,00 + iva = 117,12

superiore a € 50.000,00# o INDETERMINABILE ALTO

€ 170,00 + iva = 207,40

€ 136,00 + iva = 165,92

 

 

TAB. A

(Indennità mediazione)

VALORE LITE

MEDI  (Med.Facoltative)

MINIMI al netto della riduzione pari ad 1/5.-

(Med.Obbligatorie/Demandate)

Fino a 1.000,00

96,00 + iva= 117,12

76,80 + iva = 93,70

1.001,00 – 5.000,00

192,00 + iva = 234,24

153,60 + iva = 187,39

5.001,00 – 10.000,00

348,00 + iva = 424,56

278,40 + iva = 339,65

10.001,00 – 25.000,00

528,00 + iva = 644,15

422,40 + iva = 515,33

25.001,00 – 50.000,00

864,00 + iva = 1054,08

691,20 + iva = 843,26

50.001,00 – 150.000,00

1.440,00 + iva = 1756,80

1.152,00 + iva = 1405,44

150.001,00 – 250.000,00

1.800,00 + iva = 2196,00

1.440,00 + iva = 1756,80

250.001,00 – 500.000,00

3.000,00 + iva = 3660,00

2.400,00 + iva = 2928,00

500.001,00 – 1.500.000,00

4.680,00 + iva = 5709,60

3.744,00 + iva = 4567,68

1.500.001,00 – 2.500.000,00

5.520,00 + iva = 6734,40

4.416,00 + iva = 5387,52

2.500.001,00 – 5.000.000,00

7.800,00 + iva = 9516,000

6.240,00 + iva = 7612,80

> 5.000.000,00

+0,3% + iva

+0,2% + iva

INDETERMINABILE

1.440,00 + iva = 1756,80

1.152,00 +iva = 1405,44

 

PER OGNI CENTRO DI INTERESSE:

Ai sensi dell’art.28, co.6 DM 150/23 quando la Mediazione si conclude al primo incontro, senza conciliazione, sono dovute le Spese di Avvio (Tab.1) e le Spese di Mediazione della prima seduta (Tab.2).

Ai sensi dell’art. 30, co.3 DM 150/23 quando la Mediazione prosegue oltre il primo incontro, e si conclude senza la conciliazione, sono dovute le Spese di Avvio (Tab.1), oltre le indennità di Mediazione di cui alla TAB.A (detratti, se già versati, gli importi di cui all’art.28, co.5 – Tab.2)

Ai sensi dell’art. 30, co.2 DM 150/2023 in caso conciliazione raggiunta in incontri successivi al primo, sono dovute le Spese di Avvio (Tab.1), oltre le indennità di Mediazione di cui alla TAB. A (detratti, se già versati, gli importi di cui all’art.28, co.5 – Tab.2), oltre una maggiorazione del 25% calcolata sull’imponibile dell’indennità di mediazione complessivamente dovuta.

In ogni caso sono dovute tutte le spese vive documentate, sostenute nel corso della procedura di mediazione (a puro titolo esemplificativo: racc. a/r, notifiche, copie ecc...)

 

MED. FACOLTATIVE

 

VALORE LITE

 

Saldo indennità, Mediazione senza conciliazione, chiusa al primo incontro

 

Saldo indennità Mediazione, senza conciliazione, svoltasi oltre il primo incontro

Saldo indennità, Mediazione con conciliazione al primo incontro

Saldo indennità, Mediazione con conciliazione raggiunta oltre primo incontro

Fino a 1.000,00

€ 60,00 + iva = 73,20

36,00 + iva = 43,92

36,00 + iva = 43,92

60,00 + iva = 73,20

1.001,00 – 5.000,00

€ 120,00 + iva = 146,40

72,00 + iva = 87,84

72,00 + iva = 87,84

120,00 + iva =146,40

5.001,00 – 10.000,00

€ 120,00 + iva = 146,40

228,00 + iva = 278,16

228,00 + iva = 278,16

315,00 + iva = 384,30

10.001,00 – 25.000,00

€ 120,00 + iva = 146,40

408,00 + iva = 497,76

408,00 + iva = 497,76

540,00 + iva = 658,80

25.001,00 – 50.000,00

€ 120,00 + iva = 146,40

744,00 + iva = 907,68

744,00 + iva = 907,68

960,00 + iva = 1.171,20

50.001,00 – 150.000,00

€ 170,00 + iva = 207,40

1.270,00 + iva = 1.549.40

1.270,00 + iva = 1.549.40

1630,00 + iva = 1.988,60

150.001,00 – 250.000,00

€ 170,00 + iva = 207,40

1.630,00 + iva = 1.988,60

1.630,00 + iva = 1.988,60

2.080,00 + iva =2.537,60

250.001,00 – 500.000,00

€ 170,00 + iva = 207,40

2.830,00 + iva = 3.452,60

2.830,00 + iva = 3.452,60

3.580,00 + iva =4.367,60

500.001,00 – 1.500.000,00

€ 170,00 + iva = 207,40

4.510,00 + iva = 5.502,20

4.510,00 + iva = 5.502,20

5.680,00 + iva = 6.929,60

1.500.001,00 – 2.500.000,00

€ 170,00 + iva = 207,40

5.350,00 + iva = 6.527,00

5.350,00 + iva = 6.527,00

6.730,00 + iva = 8.210,60

2.500.001,00 –

 

5.000.000,00

€ 170,00 + iva = 207,40

7.630,00 + iva = 9308,60

7.630,00 + iva = 9308,60

9.580,00 + iva = 11.687,60

> 5.000.000,00

€ 170,00 + iva = 207,40

+ 0,3% + iva – 170,00 + iva

+ 0,3% + iva + 25% – 170,00 + iva

 

INDETER.

€ 170,00 + iva = 207,40

1.270,00 + iva = 1.549,40

1.270,00 + iva = 1.549,40

1.630,00 + iva = 1.988,60


 

MED. OBBLIGATORIE e DEMANDATE

 

VALORE LITE

 

Saldo indennità Mediazione senza conciliazione, chiusa al primo incontro

Saldo indennità, Mediazione senza conciliazione, svoltasi oltre il primo incontro

Saldo indennità, Mediazione con conciliazione al primo incontro

Saldo indennità, Mediazione con conciliazione raggiunta oltre primo incontro

Fino a 1.000,00

€ 48,00 + iva = 58,56

28,80 + iva = 35,14

28,80 + iva = 35,14

48,00 + iva = 58,56

1.001,00 – 5.000,00

€ 96,00 + iva = 117,12

57,60 + iva = 70,27

57,60 + iva = 70,27

96,00 + iva = 117,12

5.001,00 – 10.000,00

€ 96,00 + iva = 117,12

182,40 + iva = 222,53

182,40 + iva = 222,53

252,00 + iva = 307,44

10.001,00 – 25.000,00

€ 96,00 + iva = 117,12

326,40 + iva = 398,21

326,40 + iva = 398,20

432,00 + iva = 527,04

25.001,00 – 50.000,00

€ 96,00 + iva = 117,12

595,20 + iva = 726,14

595,20 + iva = 726,14

768,00 + iva = 936,96

50.001,00 – 150.000,00

€ 136,00 + iva = 165,92

1.016,00 + iva = 1.239,52

1.016,00 + iva = 1.239,52

1.304,00 + iva = 1.590,88

150.001,00 – 250.000,00

€ 136,00 + iva = 165,92

1.304,00 + iva = 1.590,88

1.304,00 + iva = 1.590,88

1.664,00 + iva = 2.030,08

250.001,00 – 500.000,00

€ 136,00 + iva = 165,92

2.264,00 + iva = 2.762,08

2.264,00 + iva = 2.762,08

2.864,00 + iva = 3.494,08

500.001,00 – 1.500.000,00

€ 136,00 + iva = 165,92

3.608,00 + iva = 4.401,76

3.608,00 + iva = 4.401,76

4.544,00 + iva = 5.543,68

1.500.001,00 – 2.500.000,00

€ 136,00 + iva = 165,92

4.280,00 + iva = 5.221,60

4.280,00 + iva = 5.221,60

5.384,00 + iva = 6.568,48

2.500.001,00 – 5.000.000,00

€ 136,00 + iva = 165,92

6.104,00 + iva = 7.446,88

6.104,00 + iva = 7.446,88

7.664,00 + iva = 9.350.08

> 5.000.000,00

€ 136,00 + iva = 165,92

+ 0,2% + iva – 136,00

+ 0,2% + iva – 136,00

+ 0,2% + 25% iva – 136,00

INDETERMINABILE

€ 136,00 + iva = 165,92

1.016,00 + iva = 1.239,52

1.016,00 + iva = 1.239,52

1.304,00 + iva = 1.590,88

 

 

Membri Consiglio Direttivo OMF

Membri del Consiglio della Camera di Mediazione presso l'Ordine degli Avvocati di Grosseto:

Avv. Alessandro Oneto (Presidente)

Avv.  Roberto Cerboni

Avv.  Mariangela Ciotoli

Avv.  Mario Fabbrucci

Avv.  Lucia Pinto

Avv.  Giuliana Romualdi

Avv. Luisella Simonetti 

 

Modulistica, modalità di presentazione dell'istanza

La segreteria dell'Organismo di Mediazione effettua i seguenti orari:

Lunedì-venerdì dalle ore 08:00 alle ore 17:00

martedì, mercoledì e giovedì dalle ore 08:00 alle ore 14:00.

 

La domanda di mediazione dovrà essere inviata per pec all'indirizzo: mediazione@pec.ordineavvocatigrosseto.com con allegata:

- ricevuta di pagamento delle spese di avvio (per ciascuna parte):

SPESE DI AVVIO/ADESIONE

(ART. 28, COMMA 4 DM 150/23) ART 13 lett.2 a) REGOLAMENTO OMF GR

VALORE LITE

FACOLTATIVA

OBBLIGATORIA/DEMANDATA

sino a € 1.000,00#

€ 40,00 + iva

€ 32,00 + iva

da € 1.000,01# sino a € 50.000,00#

€ 75,00 + iva

€ 60,00 + iva

superiore a € 50.000,00# o INDETERMINATO

€ 110,00 + iva

€ 88,00 + iva


Il pagamento delle spese di avvio deve essere effettuato a mezzo bonifico bancario sul c/c intestato a Camera di Conciliazione c/o Ordine Avvocati di Grosseto Iban: IT33P0306914399100000011631 indicando come causale il nome e cognome della parte istante;

- copia di un documento identità di tutte le parti istanti;

- procura speciale all'Avvocato per l'assistenza in mediazione;

- procura semplice o procura notarile (nell'ipotesi in cui la stessa sia richiesta dalla natura del diritto in contesa) nel caso di rappresentanza in sostituzione della parte;

- copia della visura camerale aggiornata attestante i poteri di firma, in caso di persona giuridica;

- eventuali ulteriori allegati (specificare analiticamente nel modulo).

 

Istruzioni per la compilazione, stampa ed invio dei modelli:
1- compilare il modello con software tipo Acrobato Reader o analoghi;
2- salvare il documento selezionando la funzione "Stampa", e, nel menu che si apre, selezionare come stampante, "Microsof Print to PDF": il sistema salverà il documento in formato pdf NON più modificabile;
3- firmare (digitalmente o analogicamente) il documento, ed inviarlo alla Segreteria

 

 

 

 

Domanda-Mediazione-Editabile.pdf (461 KB)

Versamenti procedure mediazione

I versamenti relativi alle procedure di mediazione dovranno essere effettuati alle seguenti coordinate bancarie:

IT33P0306914399100000011631

Intesa San Paolo S.p.A.

Intestato a Camera di Conciliazione c/o Ordine Avvocati Grosseto.

Elenco mediatori

ELENCO DEI MEDIATORI DELLA CAMERA DI MEDIAZIONE PRESSO L’ORDINE DEGLI AVVOCATI DI GROSSETO

      NOMINATIVO                                   INDIRIZZO                                           DELIBERA

  • AMARUGI Avv. Tania                   Grosseto – via Adda, 62                      29/03/2016
  • ANDOLFI Avv. Irene                     Grosseto – via Tripoli, 1                      08/07/2015
  • BACCHESCHI Avv. Roberto        Grosseto – p.zza Galeazzi, 1              26/06/2012
  • BALDASSARRI Avv. Maria G.     Grosseto – C.so Carducci, 34              21/06/2011
  • BESSI Avv. Maria Grazia             Orbetello – via Gioberti, 2                    21/06/2011
  • BIAGI Avv. Filippo                        Grosseto – v.le della Pace, 164           10/05/2012
  • BIANCHINI Avv. Cristina              Grosseto – via Ticino, 9                       23/06/2009
  • BRAGAGNI Avv. Alfredo              Grosseto – Galleria Cosimini, 7           10/05/2012
  • BRUNI Avv. Susanna                   Grosseto – v.le Porciatti, 28                 21/06/2011
  • CALABRIA Avv. Elisabetta           Grosseto – p.le Cosimini, 20               04/07/2012
  • CAROLLO Avv. Marco                 Grosseto – Corso Carducci, 26           23/06/2009
  • CASTELLANI Avv. Chiara            Grosseto – viale Matteotti, 84              21/05/2021
  • CIOTOLI Avv. Mariangela            Grosseto – v.le Ombrone, 3                 21/06/2011
  • DE CESARIS Avv. Giacomo        Grosseto – via Trento, 86                    08/07/2015
  • DE MARCO Avv. Stefania            Grosseto - Via Bonghi 5                      14/09/2023
  • DE MARTIS Avv. Carlo                Grosseto – v.le Ombrone, 7                 08/07/2015
  • DIODA’ Avv. Gaia                         Grosseto - via Ginori, 26                      23/06/2009
  • FABBRUCCI Avv. Mario               Grosseto – v.le G. Matteotti, 84           10/05/2012
  • FAZZINI Avv. Francesca              Grosseto – C.so Carducci, 34              21/06/2011
  • FERI Avv. Marta                           Grosseto – via Santerno, 25                10/05/2012
  • FUSARO Avv. Diletta                   Grosseto – via Tripoli, 109/a                21/06/2011
  • GIOMPAOLO Avv. Luana             Follonica – via Manzoni, 24                10/05/2012
  • GORACCI Avv. Emiliano             Grosseto – via Inghilterra, 75               23/06/2009
  • GUERRA Avv. Riccardo              Grosseto – via Aurelia Nord, 98           10/05/2012
  • LENZERINI Avv. Francesco        Grosseto – via Roma, 36                     23/06/2009
  • LOMBARDINI Avv. Manola         Grosseto – via Lago di Varano, 55/A    23/06/2009
  • MECACCI Avv. Clara                  Grosseto - Viale della Pace 283           14/09/2023
  • MONTOMOLI Avv. Barbara        Grosseto – p.le Cosimini, 20                25/11/2009
  • MORI Avv. Fabiola                     Grosseto – via Piave, 42                       21/05/2021
  • ONETO Avv. Alessandro            Grosseto – Corso Carducci, 26            23/06/2009
  • PAOLETTI Avv. Beatrice            Grosseto – p.le Cosimini, 20                 25/11/2009
  • PINNA Avv. Loredana                Grosseto – via Santerno, 25                 02/05/2012
  • RIVOLTA Avv. Giuseppina         Follonica – via del Fonditore, 113         29/03/2016
  • ROSSI Avv. Marlene                  Scansano – via IV Novembre, 12/14    21/05/2021
  • SANTI LAURINI Avv. Tommaso Grosseto – via Piave, 42                      21/05/2021
  • SANTONI Avv. Silvia                  Grosseto – viale Ombrone, 36             23/06/2009
  • SAVELLI Avv. Rosanna              Arcidosso – piazza Indipendenza, 20  08/06/2022
  • SENSI Avv. Christian                  Grosseto - Piazza Galeazzi n.1           14/09/2023
  • SEGGIANI Avv. Simone             Grosseto - Via Scrivia n. 10                 14/09/2023
  • SIMONETTI Avv. Luisella           Grosseto – via Ginori, 26                     23/06/2009
  • SOLDANI Avv. Elisa                   Orbetello – via Caduti sul lavoro, 6      21/05/2021
  • TAMANTI Avv. Paola                  Grosseto – via Roma, 36                     23/06/2009
  • TEODOSIO Avv. Elisabetta        Grosseto – v.le G. Matteotti, 84           10/05/2012
  • TOGNOZZI Avv. Stefania           Follonica – via del Fonditore, 113        10/05/2012
  • TONINI Avv. Alessio                   Grosseto - Viale Ombrone 3                14/09/2023
  • VIVARELLI Avv. Violetta             Grosseto – piazza Albegna, 3              08/06/2022
  • VANNUCCI Avv. Veronica          Grosseto - Via del Risorgimonto 36     14/09/2023

Normativa di riferimento sulla mediazione

Ordinanza del 22.04.2015 del Consiglio di Stato

Con ordinanza del 22.04.2015 il Consiglio di Stato ha accolto la domanda cautelare di sospensione dell’efficacia della sentenza del TAR del Lazio n. 1351/2015 limitatamente alla parte in cui aveva stabilito l’esclusione del rimborso delle spese di avvio del procedimento di mediazione.

Pertanto a seguito di ciò le spese di avvio sono dovute anche in ipotesi di esito negativo del primo incontro non potendo tale voce di  spesa essere riconducibile alla nozione di compenso ex art. 17 comma 5 ter DL n. 28/2010.

Alla pagina https://osservatoriomediazionecivile.blogspot.com/p/giurisprudenza-banca-dati.html è inoltre possibile consultare una rassegna di giurispdrunza sull'argomento.

Sentenza-Tar-Lazio-su-incompatibilità-e-conflitti-di-interessi-per-gli-avvocati.pdf (1784 KB)
Decreto-6-luglio-2011-n.145.pdf (204 KB)
Art.-62-Mediazione.pdf (172 KB)
DM-180.2010-integrato-con-DM-145.2011-aggiornato-con-le-modifiche-DM-139.2014-.pdf (413 KB)
Sentenza-Consiglio-di-Stato-n.5230-17.11.2015.pdf (130 KB)
CIRC.6-C-2014-C.N.F..pdf (221 KB)
Allegato-Circ.-6.2014-C.N.F..pdf (281 KB)
Dlgs-4-marzo-2010-n.-28.pdf (1705 KB)

Vademecum registrazione accordi di mediazione e codice tributo per crediti d'imposta

Al fine di assicurare la migliore attuazione della registrazione diretta degli Accordi a cura delle parti che li hanno sottoscritti si ricorda alle medesime ed ai legali che le assistono:

-che gli Accordi di mediazione dovranno essere registrati a cura delle parti;

-che con l’Accordo viene registrato, quale allegato, anche il Verbale dell’ultimo incontro che costituisce presupposto e raccordo anche al fine del riconoscimento dei benefici fiscali e processuali connessi con l’ Accordo.

Nelle MEDIAZIONI IN PRESENZA

Per le procedure di mediazione svoltesi in presenza (art 8 Decreto Legislativo n.28/2010) si ricorda altresì:

-che il Mediatore avrà cura di far sottoscrivere tante copie del Verbale di conclusione del procedimento di mediazione e dell’Accordo quante sono le parti, oltre 2 (due) Originali [1 (uno) per l’Organismo di Mediazione ed 1 (uno) per l’Agenzia delle Entrate];

-che è necessario, prima della firma dell’Accordo, verificare/assicurare il pagamento delle indennità e spese dovute all’Organismo, nonché contestualmente verificare l’eventuale intervenuta rideterminazione del valore della procedura, onde evitare ritardi nella consegna degli Originali, ovvero lasciare aperte questioni di “determinazione del valore” con possibili ripercussioni in fase di registrazione;

-che la richiesta di registrazione dell’Accordo di mediazione e del Verbale può essere presentata presso l’Agenzia delle Entrate di Grosseto, Ufficio Territoriale di Grosseto o Ufficio Territoriale di Orbetello, esclusivamente in presenza, previo appuntamento, prenotando il servizio “Registrazione atti privati” con le seguenti modalità:

On line da “https://prenotazioneweb.agenziaentrate.gov.it/PrenotazioneWeb/prenotazione. action” Con l’applicazione mobile “AgenziaEntrate”

Chiamando da numero fisso l’ 800.90.96.96

Chiamando da cellulare il numero 06-96668907.

Per la registrazione è necessario portare la seguente documentazione:

1. almeno 2 originali dell’Accordo e del Verbale o in alternativa 1 originale e 1 copia di cui l’Ufficio ne attesterà la conformità all’originale

2. la richiesta di registrazione, ossia il Modello 69 compilato, reperibile nella sezione “Modelli – Registrazione atti privati” presente sul sito istituzionale dell’Agenzia delle Entrate

3. l’eventuale ricevuta di pagamento dell’imposta di registro effettuata con F24 ordinario, utilizzando il Codice Tributo “1550”

-al riguardo si precisa che, ove la formalità venga eseguita da terzi, è necessario munirsi di apposita delega corredata dal documento del delegante;

-si precisa, altresì, che ove venga consegnato al momento della richiesta di registrazione un solo originale dell’accordo e dell’ultimo verbale, l’Ufficio dell'Ag.delle Entrate tratterrà l’originale e rilascerà una copia conforme. In questo caso oltre la marca di Euro 16,00 da apporre sulla richiesta di registrazione si dovranno corrispondere i diritti di ricerca ed un’ulteriore marca di Euro 16,00 per il rilascio di ciascuna copia conforme con gli estremi della registrazione. 

Ricordiamo che il Verbale di accordo è esente dall’imposta di registro entro il limite di valore (a far data dal 30/06/2023) di 100.000,00 Euro. Ma in ogni caso l’accordo va registrato.

Nei casi di valore superiore a 100.000,00 Euro l’imposta è dovuta per la parte eccedente.

Nelle MEDIAZIONI TELEMATICHE

Nel caso la richiesta di registrazione riguardi un Accordo di mediazione svoltasi in modalità telematica il documento informatico [in formato nativo digitale regolarmente firmato ai sensi dell’art. 8 bis Decreto Legislativo n.28/2010] dovrà essere inviato alla PEC istituzionale dell’Agenzia delle Entrate (dp.Grosseto@pce.agenziaentrate.it) previa compilazione on line del Modello 69, anch’esso firmato digitalmente ed alla ricevuta del pagamento on line del modello F24. 

Effettuata la registrazione, l’Agenzia delle Entrate, in risposta alla PEC, rilascerà una ricevuta con gli estremi.

Di seguito il link relativo ai nuovi codici tributo per CREDITI D'IMPOSTA PER MEDIAZIONE E NEGOZIAZIONE ASSISTITA

Istituiti i nuovi codici tributo per crediti d'imposta nei processi di mediazione e negoziazione assistita (dirittoegiustizia.it)

Procedure telematiche e incontri da remoto

Articolo 8 - Procedimento di Mediazione in modalità TELEMATICA (art 8bis D.Lgsl.

28/10)

8.1). Mediazione in Modalità telematica

Ciascuna parte può avanzare istanza all’O.M.F. di mediazione telematica.

Ai sensi dell’art. 8 bis D.lgs 28/10 e succ. mod, quando la mediazione si svolge in modalità telematica, ciascun atto del procedimento è formato e sottoscritto nel rispetto delle disposizioni del codice dell’amministrazione digitale, di cui al decreto legislativo 7 marzo 2005, n. 82, e può essere trasmesso a mezzo posta elettronica certificata o con altro servizio di recapito certificato qualificato.

Gli incontri si possono svolgere con collegamento audiovisivo da remoto. I sistemi di collegamento audiovisivo utilizzati per gli incontri del procedimento di mediazione assicurano la contestuale, effettiva e reciproca udibilità e visibilità delle persone collegate.

8.2). Svolgimento degli incontri di mediazione in modalità telematica.

Per lo svolgimento della mediazione in modalità telematica l’adozione di idonea piattaforma integrata ad accesso riservato garantisce la gestione dei processi di comunicazione audio/video e lo scambio di informazioni in formato elettronico in conformità a l disposto di cui all’art 8bis D.Lgs 28/10 e succ mod.

L’accesso alla piattaforma è in particolare garantito da specifiche credenziali/link, concessi in uso esclusivo ai partecipanti compresa la Segreteria dell’O.M.F.-

L’incontro di mediazione avviene all’interno di una “riunione virtuale”, creata e abilitata ad hoc dal Mediatore (o dalla Segreteria), che consente l’accesso in web conference esclusivamente alle parti,

ai difensori, al consulente eventualmente nominato, al Mediatore ed eventualmente (per ragioni operative) al funzionario della Segreteria se necessario.

La “riunione virtuale” oltre a rendere disponibili i flussi comunicativi in modalità audio/video, è corredata da altri strumenti di interazione (status utente, chat, attivazione di sessioni separate,

condivisione di documenti in formato elettronico) a supporto di una partecipazione effettiva all’incontro.

Il software garantisce il completo isolamento dei flussi audio, video e documentali riguardanti la “riunione virtuale” stessa. Lo svolgimento dell’incontro in modalità telematica può essere chiesta da ciascuna delle parti.

8.3). Riservatezza e sicurezza delle comunicazioni. 

La piattaforma telematica è strutturata al fine di assicurare la sicurezza e la tutela della riservatezza della procedura, e garantisce che i dati personali comunicati dall’utente, le credenziali di accesso e le informazioni fornite siano tutelati da accessi e attività di divulgazione non autorizzati.

L’Organismo non può essere considerato responsabile qualora le parti consentano ad altri soggetti l’utilizzo delle proprie credenziali personali o i link di accesso forniti O.M.F. qualora soggetti terzi intercettino o accedano illegalmente a dati, trasmissioni o comunicazioni private ovvero anche nell’ipotesi in cui altri utenti utilizzino o effettuino trattamenti in modo illegittimo o improprio dati personali ed informazioni raccolte dal sito web.

8.4). Svolgimento dell’incontro di mediazione

Raccolto il consenso espresso di tutte le parti aderenti alla mediazione, il Mediatore – per mezzo della piattaforma – provvede a fissare l’incontro virtuale.

Il link necessario alla connessione (nel giorno e nell’orario fissati dall’Organismo per la mediazione) viene trasmesso dalla piattaforma, a cura della Segreteria, agli indirizzi e-mail indicati dalle parti.

Le parti effettuano l’accesso alla “riunione virtuale” nel giorno e nell’ora comunicati.

Il Mediatore provvede all’identificazione di tutti i partecipanti, dando atto a verbale dell’accettazione dei presenti allo svolgimento dell’incontro in modalità telematica, dei poteri di rappresentanza e/o di firma attestati in caso di soggetti partecipanti dotati di idonea procura sostanziale e/o di firma.

I partecipanti alla videoconferenza sono tutti vincolati ai doveri di riservatezza di cui al D.Lgsl. 28/2010 e succ. mod. ed è vietata ogni forma di registrazione dell’incontro o la sua riproduzione in qualsiasi forma anche fotografica o mediante la "cattura” di screenshot. Alla riunione possono partecipare soltanto le persone identificate nel verbale di mediazione. Laddove le parti private partecipino all’incontro di Mediazione da una postazione separata dal proprio difensore, debbono comunque munirsi di idonei strumenti per l’accesso alla piattaforma e dotarsi in ogni caso di firma digitale qualificata in corso di validità ai sensi del Codice dell’Amministrazione Digitale.

Durante l’incontro tutti i partecipanti devono tenere attivata la funzione video; il Mediatore può gestire in piena autonomia il dialogo tra le parti attivando sia in forma congiunta che in sezioni separate.

Durante l’incontro potranno prodursi ed esibirsi documenti mediante le funzionalità eventualmente garantite dalla piattaforma in uso.

8.5). Sottoscrizione dei verbali e degli accordi.

A conclusione della mediazione, il Mediatore forma un unico documento informatico, in formato nativo digitale contenente il verbale e l’eventuale accordo e lo invia alle parti per la sottoscrizione

mediante firma digitale o altro tipo di firma elettronica qualificata.

Nei casi di cui all’articolo 5, comma 1, D.lgs 28/10 e succ mod. e quando la mediazione è demandata dal giudice, così come in ogni altro caso in cui la mediazione è condizione di procedibilità della domanda giudiziale, il documento elettronico è inviato anche agli avvocati che lo sottoscrivono con le stesse modalità.

L’ordine di apposizione consecutiva delle firme delle parti viene indicato dal mediatore che ne dà atto a verbale.

Il documento informatico, sottoscritto come sopra indicato, è re-inviato al mediatore che appone per ultimo la propria firma digitale e lo trasmette alle parti, agli avvocati ed alla segreteria dell’Organismo.

Le firme digitali apposte sull’unico documento digitale devono essere del medesimo formato (PAdES). La conservazione e l’esibizione dei documenti del procedimento di mediazione svolto con modalità

Telematica avvengono a cura dell’O.M.F. in conformità all’articolo 43 del decreto legislativo n. 82 del 2005


8.6). Operatività in caso di forza maggiore.

In alternativa alla modalità telematica sopradescritta, in caso di malfunzionamenti o scollegamenti involontari e/o per dichiarata causa di forza maggiore, qualora il Mediatore lo ritenesse opportuno e vi sia l’accordo delle parti, e se possibile sentito il Responsabile dell’O.M.F, l’incontro può svolgersi tramite l’utilizzo di altri mezzi di comunicazione a distanza atti a garantire pari tutele e garanzie di legge essendo in questo caso il mediatore responsabile della scelta del supporto o della piattaforma digitale o telematica effettuata.

Guida-Easyprocess-per-MacOS-configurazione-token-e-firma_beta_nov_2023-(1).pdf (4562 KB)
Vademecum-Mediazione-da-Remoto_2.pdf (310 KB)
Estratto-manuale-utente-per-Piattaforma-Telematica-Unimatica--data-pubblicazione-21.10.23-_2.pdf (2259 KB)
Manuale_Piattaforma_EasyProcess.pubblicato28-11-23_2.pdf (1438 KB)

Comunicazioni

Prot. 2872/2024

Care Colleghe, Cari Colleghi,

    in relazione ad alcune difficoltà riferite per le sottoscrizioni digitali con la piattaforma utilizzata per le Mediazioni Telematiche, abbiamo verificato presso i referenti di Unimatica, i quali ci riferiscono di non essere a conoscenza di tali problematiche, e di non avere ricevuto segnalazioni in merito, onde è molto probabile che tali difficoltà siano dovute a problematiche legate ad errati utilizzi/configurazioni dei dispositivi utilizzati.

    Al riguardo Vi ricordiamo che, per poter procedere alla firma su tale piattaforma occorre:

    - avere correttamente installato l'applicativo UniletApp per il proprio Sistema Operativo (Windows o Mac), scaricabile ai seguenti indirizzi:
            Per windows:
                https://web1.unimaticaspa.it/sign-resources/a996d8fc-167a-11ee-be56-0242ac120002/UniletAppSetupJDK.exe
            Per MAC:
                https://web1.unimaticaspa.it/sign-resources/a996d8fc-167a-11ee-be56-0242ac120002/UniletApp_MacOS_QuickStart.zip.
Tale applicativo va solo installato, ma non lanciato (si attiva automaticamente al momento della firma).

    - La firma digitale potrà essere apposta in due modalità: Oneshot e Token:
            - per la firma Oneshot occorre essere in possesso di SPID;
            - per la firma con Token occorre avere correttamente installato i relativi certificati sul PC utilizzato per la firma.

    - Una volta completata la procedura di installazione dell'applicativo di firma e di configurazione del PC, si consiglia di eseguire e portare a termine una sessione di firma di prova, ed a tale scopo è stata messa a disposizione la pagina web di test raggiungibile al seguente link: https://web1.unimaticaspa.it/t-serv/Pages/ConsegnaToken.aspx
    Se durante il test di firma dovesse apparire un errore, attendere alcuni istanti: verrà chiesto di aggiornare l'applicativo di firma; in questo caso seguire le istruzioni a video; quindi terminato l'aggiornamento, uscire dalla pagina e riavviare il test di firma.

    - In caso di problemi durante la firma, si suggerisce di provare ad uscire dal programma, chiudendo e riavviando il browser, e rientrando nella stanza virtuale utilizzando lo stesso link ricevuto per la mediazione; oppure addirittura riaviare il Sistema Operativo, e rientrare nella stanza virtuale;

    - Si suggerisce, altresì di cancellare la cache del browser (le istruzioni sono facilmente reperibili in rete).

Rimaniamo a Vostra disposizione per eventuali, ulteriori, chiarimenti.
Un cordiale saluto.

Il Consigliere Avv. Fabio Tiezzi